7 proprietà dei chiodi di garofano

7 proprietà dei chiodi di garofano

I chiodi di garofano sono i boccioli floreali della pianta conosciuta con il nome di Eugenia caryophyllata. L’albero è un sempreverde appartenente alla famiglia delle Myrtaceae. La pianta può raggiungere i 15 metri circa di altezza ed è coltivata in vari paesi dell’Africa del sud ed in Indonesia.

La pianta comincia a produrre i boccioli floreali appena dopo la stagione delle piogge. All’inizio i boccioli sono di colore verde chiaro e poi diventano rosso acceso, a questo punto vengono raccolti e fatti essiccare per poi diventare chiodi di garofano.

Nonostante il nome, i chiodi di garofano non hanno nessun legame con la pianta di garofano. Probabilmente l’accostamenti è dovuto alla somiglianza tra il bocciolo del garofano e il bocciolo essiccato dell’Eugenia caryophyllata.

Storia

Diffusa in tutto l’Oriente sia come ingrediente per profumi sia per i suoi principi medicamentosi, soprattutto per il mal di tenti e per lenire le infiammazioni cutanee. Era già utilizzato in Cina oltre 2000 anni fa. Veniva utilizzato dagli antichi romani per le sue proprietà antisettiche e analgesiche. Nel ‘500 saranno importanti dai portoghesi e soprattutto dagli olandesi i cui traffici avevano come oggetto alcune delle spezie più amate e costose del tempo, come per esempio la cannella. Furono proprio gli olandesi a ricavarne l’olio essenziale che divenne un componente molto amato nell’ambito della cosmesi.

In cucina

I chiodi di garofano sono da sempre utilizzati in cucina. Ovviamente nella cucina orientale sono molto presenti, soprattutto nella cucina indiana. Ma anche nell’Europa centro settentrionale sono presenti in piatti a base di carne (come bolliti) oppure per la preparazione di bevande come il vin brûlé.

Proprietà e Benefici

I chiodi di garofano contengono molti elementi benefici per il nostro organismo: vitamine (in particolare A, B, C, E e K), polifenoli (come i tannini e i flavonoidi), beta-carotene, luteina e zeaxantina, minerali come calcio, potassio e fosforo.

Come possono aiutare il nostro organismo?

  1. Antiossidanti: il metodo O.R.A.C. - Oxygen Radical Absorbance Capacity che studia la capacità di assorbimento degli alimenti nei confronti dei radicali liberi, ha evidenziato che i chiodi di garofano hanno un elevatissimo potere antiossidante. Sono quindi un valido alleato per contrastare l’attività dei radicali liberi e per rallentare l’invecchiamento cellulare.
  2. Antinfiammatori: grazie alla presenza di polifenoli sono ottimi antinfiammatori naturali.
  3. Salute delle ossa: l’eugenolo preserva la densità e il contenuto minerale delle ossa, aiutando anche in caso di osteoporosi.
  4. Analgesici e Anestetici: possono essere utilizzati per contrastare il mal di denti, le gengiviti e la paradentite. Questa proprietà e l’utilizzo in caso di mal di denti erano conosciute fin dall’antichità.
  5. Battericidi e Funghicidi: ottimi per curare micosi della pelle.
  6. Aiutano l’apparato digerente: i principi attivi contenuti nei chiodi di garofano aumentano le secrezioni gastrointestinali. Aiutano quindi la digestione, anche in caso di indigestione e costipazioni. Molto utili anche in caso di flatulenze, nausea e irritabilità gastrica.
  7. Proprietà tonificanti: contrastano la spossatezza e sono anche un valido aiuto per il mal di testa.

I chiodi di garofano sono contenuti nell’integratore alimentare Everyday.

Tutti i commenti