Curcuma Plus Gli estratti vegetali in esso contenuti come la Curcuma, la Bromelina e la Boswellia hanno spiccate proprietà antinfiammatorie, antidolorifiche, digestive, immunostimolanti e dimagranti. L’uso regolare di Curcuma Plus contribuisce a prevenire e ridurre i dolori articolari, migliorare la funzione digestiva, controllare il peso corporeo e rafforzare il sistema immunitario.
Questo prodotto non contiene glutine.
Questo prodotto non contiene lattosio.
Questo prodotto è 100% italiano.

Curcuma Plus

33,50

Descrizione Prodotto:

Gli estratti vegetali in esso contenuti come la Curcuma, la Bromelina e la Boswellia hanno spiccate proprietà antinfiammatorie, antidolorifiche, digestive, immunostimolanti e dimagranti.
L’uso regolare di Curcuma Plus contribuisce a prevenire e ridurre i dolori articolari, migliorare la funzione digestiva, controllare il peso corporeo e rafforzare il sistema immunitario.

Contenuto: 60 compresse da 600 mg

Si consiglia l'assunzione:  di 1 o 2 compresse al giorno, con abbondante acqua.

La Bromelina. 

La Bromelina costituisce l’estratto crudo del gambo presente nei frutti immaturi di ananas. Chimicamente, la Bromelina è un insieme di principi attivi di natura soprattutto enzimatica. L’insieme di questi enzimi, dona alla Bromelina attività biologiche utili, sfruttate sia in ambito clinico che nutraceutico.

La Bromelina possiede:

  • proprietà antinfiammatorie e parzialmente analgesiche, utili nel prevenire mialgie, DOMS, e dolori articolari presenti in corso di osteoartrite;
  • proprietà antiedemigene;
  • proprietà digestive, utili nel coadiuvare la funzione digestiva;
  • Attività dimagranti.

L’utilità della Bromelina nel dimagrimento e nel trattamento dell’obesità non sarebbe tanto da ricondurre alle proprietà metaboliche, come osservato per altri principi attivi, bensì a quelle antinfiammatorie e antiedemigene. A tal proposito, particolarmente interessante è il risultato di uno studio che dimostrerebbe l’utilità della Bromelina nel controllare l’adipogenesi, ossia lo sviluppo di tessuto adiposo.

Più precisamente, l’assunzione di Bromelina, controllando stimoli infiammatori come il TNF alfa, e modulando l’attività di specifici recettori come PPAR gamma, sembrerebbe inibire l’espressione di geni coinvolti nello sviluppo del tessuto adiposo. Un ulteriore contributo della Bromelina, nel controllo del peso corporeo, deriverebbe anche dalla capacità di ridurre l’accumulo di liquidi e di facilitarne l’eliminazione.

 

La Curcuma.

Già da tantissimi anni, le proprietà della Curcuma, sono note alle popolazioni asiatiche e da qualche tempo è passata all’attenzione del mondo scientifico. Il tutto è nato dalla bassissima incidenza di morte causata da tumore in India dove si registra infatti il maggior consumo di Curcuma al mondo.

Le ricerche dimostrano come la Curcuma abbia proprietà antiossidanti grazie alla Curcumina presente all’interno di questa spezia. E’ stato dimostrato anche che la Curcuma blocca la crescita delle cellule tumorali facendole regredire fino alla loro morte.

I numerosi studi hanno evidenziato che essa protegge l’apparato digerente come colon, stomaco, intestino e esofago; inoltre, come già citato prima, grazie alle sue proprietà antitumorali è in grado di fungere da prevenzione nei confronti dei tumori al seno e sembrerebbe abbia anche benefici nei confronti dei danni contro il fumo. Possiamo quindi dire che la radice di Curcuma ha innumerevoli proprietà riassumibili in:

  • Epatoprotettrice e antinfiammatoria: La Curcuma è un forte antinfiammatorio e digestivo, infatti proprio sul fegato esercita una potente azione depurativa e disintossicante dalle tossine accumulate nel tempo. E’ per l’appunto indicata nei soggetti che abusano di alcol o farmaci, o nei casi di epatite o cirrosi; o nei casi di lenta digestione e disturbi intestinali. Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie risulta anche un ottimo rimedio contro le artriti, artrosi e le altre varie infiammazioni muscolari. Pre stimola la secrezione biliare, favorendo i processi di disintossicazione.

    Proprietà cicatrizzanti e depurative: in India viene applicato il rizoma di curcuma per curare ferite, scottature, punture d’insetti e malattie della pelle inoltre aiuta a rimuovere le impurità della pelle, soprattutto in caso di acne e pelle grassa. 

    Immunostimolante: Grazie alle diverse ricerche effettuate, i diversi studi hanno dimostrato che la spezia è un ottimo alleato per rinforzare il sistema immunitario; infatti in caso di influenza o malanni stagionali un buon piatto con la curcuma può essere una manna nei confronti del nostro corpo.

 

La Boswellia (Boswellia Serrata Roxb.)

Conosciuta con il nome di “albero da incenso”, la Boswellia  (Boswellia serrata) è una pianta originaria dell’India, della quale si utilizza la resina che essuda dal tronco. Da diversi decenni, la maggior parte degli studi clinici si è focalizzata sugli acidi boswellici, i principali componenti della Boswellia. Queste molecole bioattive sono conosciute per la loro capacità di ridurre il gonfiore articolare, di mantenere l’apporto sanguigno all’interno delle articolazioni infiammate, di mantenere la mobilità e ridurre il dolore legato alla rigidità articolare, senza alcun effetto indesiderato.

Gli acidi di Boswellia hanno un’efficacia eccezionale nel limitare l’azione dell’enzima che entra in causa nell’infiammazione, la 5-lipossigenasi (5-LO); sono anche un aiuto formidabile per intralciare la produzione di molecole pro-infiammatorie (leucotrieni).

Ma non è tutto, la loro azione permette di limitare la portata degli enzimi che provoca la degradazione dei tessuti alle articolazioni (come l’elastasi dei leucociti umani, la HLE). Tassi importanti di HLE sono in relazione con la poliartrite reumatoide e le affezioni respiratori come la bronchite cronica, enfisema polmonare o sindrome da stess respiratorio acuta. Al di là delle loro proprietà antinfiammatorie molto potenti, i principi attivi della Boswellia (acidi di Boswellia), migliorano la circolazione sanguigna verso i tessuti affetti dall’infiammazione.

Gli acidi boswellici hanno dimostrato la loro superiorità rispetto ai normali farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) senza peraltro scatenare ulcere o problemi gastrici.

 

Boswellia in associazione alla Curcumina.

L’azione antinfiammatoria della boswellia e l’effetto antiossidante della curcumina la rendono una soluzione interessante per coloro che soffrano di artrosi e desiderano evitare gli effetti collaterali spesso associati ai farmaci tradizionali4. I curcuminoidi (le molecole attive) della curcumina inibiscono la sintesi degli enzimi (lipossigenasi e ciclossigenasi) coinvolti nella sintesi delle sostanze derivate dall’acido arachidonico che favoriscono l’infiammazione. Questi riducono l’attività del fattore responsabile della necrosi tumorale (TNF-alpha) e riducono la produzione di determinate sostanze implicate nei processi infiammatori. 

I curcuminoidi agiscono contro il fenomeno che dà origine al dolore articolare e amplificano in modo significativo gli effetti della boswellia. Allo stesso tempo i curcuminoidi impediscono la secrezione della collagenasi, dell’elastasi e dell’ialuronoglucosaminidasi, enzimi che danneggiano i tessuti articolari. In associazione con la curcumina, conosciuta per le sue proprietà disinfettanti e batteriostatiche, la boswellia tratta i problemi della pelle, come irritazioni, eczema e ferite minori.

Tenore degli ingredienti caratterizzanti:
Analisi media per dose giornaliera (2 compresse al giorno)

 Curcuma e.s. 84,2 mgdi cui Curcumina 80 mgBromelina e.s. 200mgpari a 500 GDUBoswellia e.s. 100mgdi cui acidi boswellici 20 mg

Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni. Non superare la dose giornaliera raccomandata. Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata e di un sano stile di vita.

Modalità di conservazione:

Conservare in luogo fresco ed asciutto. Non utilizzare decorso il termine ultimo di conservazione. Il termine minimo di conservazione si rifersce al prodotto in confezione integra e correttamente conservato.